Image Alt

Tre porte per il Monte Amaro

non programmata
8 Settembre, 2020

Tre porte per il Monte Amaro

Nel cuore dell’Abruzzo si diramano come gangli nervosi i sentieri del Parco Nazionale della Majella, che percorrono per chilometri il mastodontico massiccio appenninico fino a raggiungere il Monte Amaro. La conformazione del territorio dona alla Majella un alone di mistero, che come un velo nasconde alla vista le sue bellezze naturali. Montagna sacra degli Appennini legata al mito della dea Maia, le sue pendici sono state abitate da antiche civiltà, che l’hanno costellata di grotte, eremi e luoghi di culto preistorici. Il Monte Amaro, il punto più alto, con i suoi quasi 2800 metri, è la seconda vetta più alta degli Appennini dopo il Gran Sasso, è un luogo brullo e roccioso, una finestra su un altro pianeta. Dalle valli sottostanti si ha la percezione che qualcosa di grandioso attende oltre le nuvole, ma per scoprirlo, la fatica e il sudore sono il prezzo da pagare.

Parco nazionale della Majella

Si estende per circa 62.000 ettari, è composto da un territorio variegato con estese aree boschive, ambienti umidi e habitat estremi propri dell’alta quota

Il sole ha da poco fatto capolino oltre l’orizzonte e noi ci troviamo già pronti, con gli scarponi ai piedi, per affrontare un’escursione molto impegnativa, fino alla vetta più alta del massiccio della Majella, il Monte Amaro. Dopo una ricca colazione, ci avviamo a percorrere il tratto iniziale del sentiero asfaltato che ci separa dal Monte Blockhaus, aggiriamo ad ovest la parte sommitale, imboccando il sentiero del parco. Il percorso è inizialmente comodo e molto panoramico, sulla nostra destra il massiccio del Gran Sasso svetta poderoso, mentre ci facciamo spazio tra i protettivi pini mughi che sembrano volerci accompagnare. Superata la Tavola dei Briganti e la Fonte d’Acquaviva si inizia a fare sul serio, staccando bruscamente su una salita con fondo composto da rocce e sfasciumi.

I Tre Portoni

Selle su ampie e verdeggianti vallate, per tre volte ci faranno perdere quota per poi risalire prima di arrivare alla vetta del Monte Amaro

Terminata la prima salita, lasciamo alle spalle il bivacco Fusco per dirigerci verso il Monte Focalone a 2676 metri. Da questa punto in poi, se abbiamo fortuna, possiamo incontrare camosci e stelle alpine. Qui inizia la fase più faticosa, il superamento dei tre portoni, con la conseguente perdita di quota. Superiamo il terzo portone e l’omonima montagna, lungo una mezzacosta rocciosa dove è necessaria attenzione nella progressione per attaccare l’ultimo tratto per raggiungere la vetta. La fronte imperlata di sudore è il pegno da pagare alla montagna madre d’Abruzzo per poter toccare la croce di vetta.

Scheda escursione

icona per località di partenza escursione
Passo Lanciano (CH)
11 ore
alta quota
icona per escursione con vista panoramica
vista panoramica
escursione impegnativa
icona per livello di difficoltà escursione
difficoltà: 10/10

DETTAGLI TRACCIATO

Giro con andata e ritorno sullo stesso percorso.

  • 26 Km
  • 1600 metri
  • 2793 metri

VALUTAZIONE DIFFICOLTA’

Escursione molto impegnativa, che richiede un buon allenamento fisico sulle lunghe percorrenze in montagna. Fondo di roccia e pietraie che richiede attenzione nella progressione, tecnicamente non presenta particolari difficoltà. Si segnala qualche passaggio su cresta e mezzacosta, in alcuni punti esposizione moderata. Il rientro è più faticoso nel tratto dei Tre Portoni.

Impegno fisico 0
Difficoltà tecnica 0

Prenotazione

Le escursioni sono a numero chiuso, per partecipare verifica le date disponibili sul calendario. Per conoscere le modalità di prenotazione e partecipazione alle escursioni clicca qui.

Domande

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o hai domande riguardo il sistema di prenotazione contattaci, ti risponderemo al più presto tramite email.

Trasporti

Durante questa fase di contrasto alla diffusione del contagio, la condivisione auto è sconsigliata se non in compagnia di conviventi o familiari. Prima di prenotare assicurarsi di essere automunito. Per comunicazioni utilizza la chat di WhatsApp di questa escursione, CLICCA QUI.

Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311

Condividi

Claudio Zucca,

Hai bisogno di aiuto?

Se hai dei dubbi in generale sull’attività escursionistica o il sistema di prenotazione, puoi consultare la pagina delle FAQ.
Per qualsiasi altro dubbio o informazione, scrivici adesso!




Oppure contattaci Facebook:

20% di sconto sulla prima escursione con codice"Macbenvenuto"
  • Registrati
Hai dimenticato la password? Inserisci il nome utente o la tua email. Ti invieremo un link per generare una nuova password.
Copy link
Powered by Social Snap