Image Alt

La misteriosa piramide etrusca

sabato 31 ottobre
31 Ottobre, 2019

La misteriosa piramide etrusca

L’antico borgo di Bomarzo è da molti conosciuto per il parco dei mostri che si trova nelle sue immediate vicinanze, caro al surrealista spagnolo Salvador Dalì che ne ha consentito la sua riscoperta. Non tutti sono però a conoscenza del fatto che in questo luogo si cela un’antica e misteriosa costruzione, situata a sud-est rispetto al famoso bosco sacro. Tra i grovigli di una fitta vegetazione è incastonata una piramide etrusca, rimasta incredibilmente nascosta fino al 1911. La sua datazione non è certa proprio perché questa porzione del bosco della Tuscia accoglie moltissimi reperti archeologici, anche di origine paleocristiana.

Bomarzo

Borgo dalle antiche origini, Bomarzo sorge all’interno di un’area intensamente popolata fin dal passato, prima dagli etruschi e dopo dai romani. Famosa per le sue attrazioni archeologiche, oggi è un’importante meta turistica.

Visitare la piramide etrusca può sembrare apparentemente semplice, ma in passato, sarebbe stato un’ escursione da effettuare a colpi di machete. Fortunatamente a noi non serve, dobbiamo solo munirci di scarponi e di una buona dose di senso dell’orientamento per procedere alla visita. Lasciamo alle nostre spalle la piccola Bomarzo e seguendo inizialmente un percorso che si snoda su una comoda mulattiera, fiancheggiata da piccole abitazioni rurali, raggiungiamo il limitare del bosco. La nostra porta d’accesso a questo viaggio indietro nel tempo è la tagliata delle Rocchette, un percorso magistralmente ricavato attraverso il tufo, di probabile origine etrusca.

Ci addentriamo sempre di più all’interno del verde, proseguendo lungo un sentiero rubato al bosco, tra rami e sassi, fino a scorgere, nascoste dall’abbraccio degli alberi, le rovine dell’insediamento di Santa Cecilia. Iniziamo ad aggirarci tra antiche tombe scavate nel tufo, fino a giungere nei pressi del basamento dell’omonima chiesa. Spendiamo un po’ del nostro tempo ad esplorare queste antiche rovine prima di proseguire, tornando sui nostri passi.

Necropoli di Santa Cecilia

Questo insediamento, di origine medioevale, ha una storia di difficile lettura. Gli scavi archeologici effettuati negli anni ’70 hanno permesso di individuarne il periodo storico, intorno al XII° secolo, anche se alcuni reperti sono molto più antichi. Nel corso del tempo, il fenomeno dell’incastellamento ne determinò il suo graduale abbandono. 

Dopo aver ripercorso a ritroso parte del sentiero, quello che ci attende ha dell’incredibile: l’abbraccio della vegetazione lentamente si dischiude, come attraversando un portale fuori dal tempo, ci troviamo davanti ai gradoni di una favolosa costruzione piramidale. Il suo colore verdastro, le dona un’aura magica e misteriosa che non fa altro che accrescere la nostra curiosità. Conosciuta anche come sasso del predicatore, si ritiene che la sua funzione fosse di tipo religioso, anche se non ci è dato saperlo con certezza. Saliti sulla sua sommità, ci troviamo in alto quasi a sfiorare le chiome degli alberi più alti, in una posizione ed un contesto davvero unico, alieno eppure parte naturale del paesaggio.

Lasciata alle nostre spalle la piramide etrusca, prima di tornare al punto di partenza, vale sicuramente la pena visitare il Fosso del Rio, dove altri resti di strutture di probabile data medievale continuano ad alimentare la suggestione di questa escursione decisamente fuori dal tempo.

Scheda escursione

icona per località di partenza escursione
Bomarzo (VT)
5 ore
icona per escursione in zona boschiva
bosco
fondovalle
storico
evocativo
icona per livello di difficoltà escursione
difficoltà: 3/10

DETTAGLI TRACCIATO

Giro parzialmente ad anello con rientro al punto di partenza, sentieri poco visibili.

  • 9 Km
  • 500 metri
  • 305 metri

VALUTAZIONE DIFFICOLTA’

Escursione che non presenta particolari difficoltà. Il fondo è di sottobosco, con presenza di sassi e radici, a tratti arbusti sul percorso. Falsipiani con pendenze mai troppo impegnative.

Impegno fisico 0
Difficoltà tecnica 0

Prenotazione

Le escursioni sono a numero chiuso, per partecipare verifica le date disponibili sul calendario. Per conoscere le modalità di prenotazione e partecipazione alle escursioni clicca qui.

Domande

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o hai domande riguardo il sistema di prenotazione contattaci, ti risponderemo al più presto tramite email.

Trasporti

Se vuoi mettere a disposizione dei posti auto o non sei automunito e vuoi verificare i posti in macchina prima di prenotare, utilizza la chat WhatsApp di questa escursione, CLICCA QUI.

Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311

Condividi

Mountains Are Calling,

Hai bisogno di aiuto?

Se hai dei dubbi in generale sull’attività escursionistica o il sistema di prenotazione, puoi consultare la pagina delle FAQ.
Per qualsiasi altro dubbio o informazione, scrivici adesso!




    Oppure contattaci Facebook:

    20% di sconto sulla prima escursione con codice"Macbenvenuto"
    Copy link
    Powered by Social Snap