Image Alt

L’altopiano di Camposecco

domenica 4 ottobre
19 Giugno, 2020

L’altopiano di Camposecco

Incastonato tra vette e vallate, il Parco dei Monti Simbruini non finisce mai di stupire: sito di grande interesse naturalistico e geologico, è il luogo ideale dove potersi rifugiare alla ricerca di pace e tranquillità. A poca distanza dalla confusione cittadina, troviamo tutto quello che ci serve per ristabilire il contatto con la natura. Verdi e pianeggianti pianori che sembrano spaziare a perdita d’occhio, venerande faggete che marcano di netto i pendii delle montagne e che le accendono di rosso in autunno, gli intensi profumi dei fiori in primavera, ci accompagnano in un territorio la cui qualità ecologica è dimostrata anche dalla presenza del lupo, predatore in cima alla catena alimentare. I paesaggi che offre sono talmente particolari che sono stati anche utilizzati come set cinematografici di diversi film western all’italiana tra cui Lo chiamavano Trinità… con Bud Spencer e Terence Hill.

Camposecco

E’ una depressione carsica all’interno del Parco Naturale dei Monti Simbruini, con terreno a fondo pianeggiante. Questo pianoro raccoglie l’acqua piovana che defluisce in profondità attraverso gli inghiottitoi, formando vere e proprie grotte sotterranee.

Una volta indossati gli scarponi e preparati di tutto punto, entriamo nel parco attraverso un comodo sentiero, per iniziare quasi subito la nostra prima salita: uno strappo di circa 300 metri attraverso un ripido bosco di roverelli, querce, noccioli e altri arbusti che risaliamo con calma. La nostra meta è Camerata Vecchia, un antico borgo fantasma abbarbicato su un possente promontorio di roccia calcarea. Il sentiero è poco visibile, invaso a tratti dalla vegetazione, e passa a filo della parete rocciosa. Con attenzione, superiamo questa parte e arriviamo alla nostra prima tappa. Ci aggiriamo tra le antiche mura parzialmente intatte e le case ancora abitate appena un secolo e mezzo fa dalla comunità rurale e poi abbandonate di corsa, cercando di ricostruire con l’immaginazione l’aspetto del borgo nella sua epoca d’oro mentre prestiamo attenzione alle irregolarità del terreno e ai profondi inghiottitoi.
Dopo aver visitato le rovine, ci soffermiamo ad osservare il panorama che si affaccia sul Fosso Luisa e dove possiamo ammirare in direzione nord-ovest la catena del Cervia-Navegna e i dei Monti Lucretili.

Camerata Vecchia

Antico borgo costruito sulla sommità di un promontorio roccioso, Camerata Vecchia ha una storia antica a tratti nebulosa. Nel 1859 il paese venne distrutto da un violento incendio che costrinse gli abitanti ad abbandonare le proprie case.

Lasciamo alle nostre spalle le rovine e riprendiamo il cammino in direzione di Camposecco, percorrendo un sentiero che si inoltra tra faggi e noccioli, punteggiati da piccoli prati e improvvise radure, fino a poggiare i nostri piedi sul verdeggiante altopiano. Ci fermiamo nei pressi del bivacco incustodito tra pascoli di cavalli, pecore e bovini intenti a ruminare il prato, con sullo sfondo il maestoso Monte Autore, terza montagna per altezza dei Simbruini.

Percorriamo un tratto del pianoro, fino ad incontrare una comoda e pianeggiante sterrata, che ci riconduce agilmente al punto di partenza dell’escursione.

Scheda escursione

icona per località di partenza escursione
Camerata Nuova (RM)
5.30 ore
icona per escursione in zona boschiva
bosco
media quota
storico
vista panoramica
icona per livello di difficoltà escursione
difficoltà: 6/10

DETTAGLI TRACCIATO

Giro ad anello con rientro al punto di partenza. I sentieri sono in buone condizione, ad eccezione del tratto che conduce a Camerata Vecchia.

  • 14 Km
  • 650 metri
  • 1350 metri

VALUTAZIONE DIFFICOLTA’

Si segnala pendenza sostenuto all’inizio del percorso. Il fondo è a tratti di sottobosco, con radici e sassi, intervallato da un tratto con vegetazione intrusiva che richiede l’utilizzo di pantaloni lunghi e di una certa attenzione nella progressione.

Impegno fisico 0
Difficoltà tecnica 0

Prenotazione

Le escursioni sono a numero chiuso, per partecipare verifica le date disponibili sul calendario. Per conoscere le modalità di prenotazione e partecipazione alle escursioni clicca qui.

Domande

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o hai domande riguardo il sistema di prenotazione contattaci, ti risponderemo al più presto tramite email.

Trasporti

Durante questa fase di contrasto alla diffusione del contagio, la condivisione auto è sconsigliata se non in compagnia di conviventi o familiari. Prima di prenotare assicurarsi di essere automunito. Per comunicazioni utilizza la chat di WhatsApp di questa escursione, CLICCA QUI.

Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311

Condividi

Claudio Zucca,

Hai bisogno di aiuto?

Se hai dei dubbi in generale sull’attività escursionistica o il sistema di prenotazione, puoi consultare la pagina delle FAQ.
Per qualsiasi altro dubbio o informazione, scrivici adesso!




Oppure contattaci Facebook:

20% di sconto sulla prima escursione con codice"Macbenvenuto"
  • Registrati
Hai dimenticato la password? Inserisci il nome utente o la tua email. Ti invieremo un link per generare una nuova password.
Copy link
Powered by Social Snap