Image Alt

I boschi di Jenne

non programmata
17 Novembre, 2022

I boschi di Jenne

Escursione da Fondi di Jenne nel Parco dei Monti Simbruini per scoprire un angolo poco noto tra le montagne della Valle dell’Aniene, dov’è possibile osservare il profondo Pozzo della Neve. Un percorso che sa mostrare come la natura riesca, nell’arco di pochi km, a sapersi adattare a condizioni diverse. Con la perdita di quota, la fitta vegetazione si trasforma in piccoli e radi arbusti, dove la famosa Via dei Lupi risale dalla valle verso Livata e il cuore del Parco.

Jenne

Jenne è un piccolo comune di appena 361 abitanti, situato all’interno del Parco dei Monti Simbruini. In passato l’economia locale si reggeva sull’agricoltura, con la coltivazione del terreno montano fino ad alte quote

Superata la quieta Livata, ci ritroviamo per iniziare la nostra escursione in un piccolo spiazzo a bordo strada, dal quale apparentemente non sembra parta alcun sentiero. Lontani dalle vette e località più note del Parco, siamo tuttavia dentro un tipico paesaggio dei Simbruini: da un lato un enorme altipiano, Fondi di Jenne, punteggiato da rocce carsiche affioranti e cavalli che brucano, dall’altro una fitta faggeta. Ci inoltriamo proprio tra la faggeta, in discesa, seguendo bandierine sempre più rade e tracce di sentiero cancellato dal fitto sottobosco, occhi e orecchie tese per la fauna selvatica che, in queste aree meno battute, si intravede più frequentemente. Andando avanti gli alberi si diradano, in lontananza si stagliano i Lucretili e la Sabina.

Pozzo della neve

Nel folto della faggeta intorno a Fondi di Jenne si nasconde il pozzo della neve, una delle poche grotte dell’Appennino con ghiaccio perenne, grazie a una temperatura di appena 1°C

Cambia il terreno e la vegetazione: siamo ancora dentro il Parco, ma il paesaggio intorno a noi diventa sempre più rurale e agreste, con quel senso di abbandono trasmesso da muretti a secco parzialmente crollati e arbusti cresciuti in maniera incontrollata. Sbuchiamo su una tranquilla strada sterrata, ora in piano, che percorre a mezzacosta il pendio su cui ci troviamo, finché non giriamo le spalle ai Lucretili e ci troviamo di fronte il roccioso Monte Viglio e le vette degli Ernici. Dopo aver visitato una vecchia cisterna ricolma d’acqua, torniamo tra i faggi che ci accolgono come un abbraccio, nella lenta risalita verso Fondi di Jenne.

Scheda escursione

icona per località di partenza escursione
Campo dell'Osso (RM)
4.30 ore
media quota
fuori pista
vista panoramica
fondovalle
icona per livello di difficoltà escursione
difficoltà: 3/10

DETTAGLI TRACCIATO

Giro parzialmente ad anello con rientro al punto di partenza.

  • 12 Km
  • 400 metri
  • 1413 metri

VALUTAZIONE DIFFICOLTA’

Escursione che non presenta particolari difficoltà. Si segnala una parte su sentieri assenti o poco mantenuti che richiede una maggiore attenzione a causa del terreno poco curato. Il fondo è di sottobosco con sassi e radici. In fase di rientro si segnala una breve salita di circa 200 metri di dislivello all’interno della faggeta.

Impegno fisico 0
Difficoltà tecnica 0

Prenotazione

Available Appointments on 2 Febbraio 2023

Escursione effettuata.

Le escursioni sono a numero chiuso, per partecipare è necessario iscriversi cliccando sull’apposito pulsante e seguendo la procedura. Per approfondire le modalità di partecipazione alle escursioni leggi le faq.

Trasporti

Se non hai un posto auto già assicurato e non sai come raggiungere il luogo d’inizio dell’escursione, prima di prenotare verifica la presenza di altri partecipanti disposti a offrire un passaggio, contattandoci al 351-9141464 (anche tramite Whatsapp o Telegram).

Domande

Se hai bisogno di ulteriori informazioni sull’escursione o hai domande sul sistema di prenotazione contattaci, ti risponderemo al più presto.

Condividi

Claudio Zucca,

Hai bisogno di aiuto?

Se hai dei dubbi in generale sull’attività escursionistica o il sistema di prenotazione, puoi consultare la pagina delle FAQ.
Per qualsiasi altro dubbio o informazione, scrivici adesso!




    Oppure contattaci Facebook:

    Copy link